Ultime notizie

Come Realizzare un Giardino Pensile

Un giardino pensile potrebbe fornire anche prodotti ortofrutticoli mentre isola l’edificio offrendo prodotti e alimenti freschi alle famiglie invece si essere solamente uno strato di erba. I giardini pensili prima di tutto possono essere molto semplici ma anche molto elaborati e ricchi di ingegnosi sistemi che magari riutilizzano e purificano l’acqua piovana utilizzabile poi per l’irrigazione. Per chi desidera avviare il proprio giardino pensile da voi qui elenchiamo alcuni importanti fattori da prendere in considerazione:

Per un giardino pensile pensa alla sicurezza prima di tutto e soprattutto. Il che non significa solo di proteggere quelli che dal tetto possono cadere. Dal momento che solitamente i tetti sono luoghi ventosi dovrai proteggere qualsiasi cosa del giardino pensile che possa cadere dal tetto e colpire i passanti, installando recinzioni di protezione. Consultate per questo gli uffici tecnici comunali locali che sapranno fornirvi le autorizzazioni necessarie e i regolamenti per la realizzazione della recinzione.
In giardino pensile bisogna considerare il terreno umido pesante. Così come il tetto dovrà essere progettato ai carichi come la neve, così bisognerà capire il carico sostenibile del vostro tetto (consultate per questo un ingegnere civile). Questo per evitare che un eccessivo carico posto in punti sbagliati possa causare danni strutturali all’edificio. Nella maggior parte dei casi infatti avrete bisogno di utilizzare un materiale che faccia da medium invece del terreno naturale. Infatti potrete utilizzare una combinazione di vari terreni disponibili attraverso negozi di giardinaggio. Inoltre poiché i nutrienti vengono consumati dalle piante, il compost verrà rinnovato all’inizio di ogni stagione ma per un certo periodo iniziale è possibile attendere per un rinnovo stagionale. Quando nevica invece è bene spingere la neve ai lati del perimetro del tetto (magari non tirandola ai passanti sulla strada)…………………http://www.genitronsviluppo.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*