Aria, Politica ambientale

INDICE DI QUALITÀ DELL’ARIA

Pubblichiamo:

L’indice di qualità dell’aria (IQA) è un indicatore che permette di fornire una stima immediata e sintetica sullo stato dell’aria. Non esiste un modo univoco di definire un tale indice ed attualmente sono adoperate in Italia ed in Europa diverse formulazioni che tengono conto delle concentrazioni misurate, stimate o previste di un numero variabile di inquinanti che hanno effetti sulla salute, specialmente di tipo respiratorio, cardiaco e cardiovascolare.

ARPA Lombardia calcola l’IQA sia in relazione alle rilevazioni di una singola stazione di monitoraggio e sia a partire dalle concentrazioni stimate da modello, secondo le modalità utilizzate dall’Agenzia Europea per l’Ambiente.

Per ciascun inquinante vengono quindi definite delle soglie così dettagliate:

per il particolato PM10 il parametro considerato è la media giornaliera ed il valore limite è fissato in 50 µg/m3
per il particolato PM2.5 il parametro considerato è la media giornaliera ed il valore limite è fissato in 25 µg/m3
per il biossido d’azoto il parametro considerato è il massimo orario ed il valore limite è fissato in 200 µg/m3
per l’ozono il parametro considerato è il massimo orario e la soglia di informazione è fissata in 180 µg/m3
per il biossido di zolfo il parametro considerato è il massimo orario ed il valore limite è fissato in 350 µg/m3
A ciascun inquinante è attribuito lo stato di qualità dell’aria sulla base della seguente tabella e l’IQA complessivo corrisponde al peggiore tra quelli valutati sui 5 inquinanti

Utilizzando i risultati delle simulazioni modellistiche, il calcolo sopra riportato viene effettuato per ogni punto del grigliato di calcolo del modello e rappresentato graficamente sotto forma di mappa. Per le stazioni sono invece considerati i dati misurati il giorno precedente…https://www.arpalombardia.it